Il 15 gennaio 1937 la casa editrice Mondadori, che in Italia ha l'esclusiva sui personaggi Disney, mette in edicola una collana, a tiratura mensile, che dopo 41 numeri, il 15 agosto 1940, viene sospesa.
Si tratta dell'Albo d'Oro, un fumetto di grande formato (circa 18 per 25 cm) con 36 pagine, alternate a coppia in bianco e nero e a colori, la cui produzione riprende l'11 maggio 1946 con una tiratura questa volta settimanale.
Dopo qualche tempo la produzione delle storie Disney comincia a diventare insufficiente rispetto alla periodicità settimanale dell'Albo d'Oro.
Viene dato quindi allo scrittore Guido Martina e al pittore Raffaele Paparella (successivamente affiancato dai pittori Pier Lorenzo De Vita, Gino D'Antonio, Antonio Canale, Rinaldo D'Ami, Pietro Gamba, Dino Battaglia e altri) l'incarico di realizzare un nuovo fumetto da inserire nella collana.
Nasce così Pecos Bill, il cui primo albo, l'Albo d'Oro n. 186, esce il 3 dicembre 1949.
Guido Martina si documenta scrupolosamente e meticolosamente, leggendo parecchie pubblicazioni americane su questo eroe un po' spaccone che cavalca gli uragani, cattura le stelle con il suo lazo in una terra, il Texas, dove tutto è più grande che in tutto il resto del mondo e dove le mosche sono grosse come aquile.

Ma il Pecos Bill di Martina, pur immerso in un'atmosfera quasi magica, è un personaggio più realistico ed è affiancato da persone realmente vissute, trasformate naturalmente secondo la visione dell'autore.
C'è un Davy Crockett (personaggio in cui Martina dimostra la sua sottile ironia), che nella realtà è morto ad Alamo nel 1836, una dozzina di anni prima, e una Calamity Jane, che invece nasce solo nel 1852, ben quattro anni dopo rispetto il leggendario 1848, anno in cui iniziano le avventure di Pecos Bill, eroe elegante, biondo con una curiosa frezza di capelli neri, pantaloni con frange svolazzanti e sempre in ordine, avventure che sono immerse in una fantasia più credibile rispetto al mito creato dal folklore americano.
Nelle sue storie non mancano i personaggi femminili: tutt'altro.
Sono sempre presenti, sia le eroine, sia le donne malvagie, che però spesso si ravvedono.
E naturalmente non manca la fidanzata, la piccola Sue, profondamente innamorata e ricambiata dal suo Pecos Bill.
E non manca neppure l'eroina segretamente innamorata di lui: la ex fuorilegge, già citata, Calamity Jane, rude e intrepida, ma debole come una donna innamorata.
E infine non manca, non ultimo, il suo fedele amico e fratello Penna Bianca (che curiosamente ha le stesse iniziali di Pecos Bill), guerriero della gloriosa tribù degli Apaches Athapaskan.
Il nostro eroe rifugge la violenza (non di rado i 'cattivi' si redimono, colpiti dalla sua generosità e dal suo perdono) e non usa armi da fuoco, ma solo il suo infallibile lazo a cavallo del suo indomito puledro nero.

Inizialmente, nella collana degli Albi d'Oro, i numeri di Pecos Bill si alternano nell'uscita con quelli dei personaggi Disney, con una turnazione molto irregolare.
A partire dal 23 luglio 1952, gli Albi d'Oro si scompongono in due parti: la Serie della Prateria e la Serie Comica, che escono a settimane alterne.
In questa data nasce un'altra serie western, Oklahoma!, sempre degli stessi autori di Pecos Bill, e l'uscita in edicola di Pecos Bill si alterna con quella di Oklahoma!.
L'8 gennaio 1953 la serie, della Prateria e quella Comica, si dividono i due serie autonome: ogni settimana esce un Albo d'Oro e un Albo d'Oro della Prateria.
Così la frequenza delle uscite del nostro eroe diventa quattordicinale, alternandosi solo con la serie Oklahoma!, che però, dopo aver saltato qualche uscita settimanale a favore di Pecos Bill, interrompe la pubblicazione con il numero 31 del 29 ottobre 1953: Pecos Bill diventa quindi settimanale.
Il 7 gennaio 1954 gli albi, che ormai sono diventati gli unici nella collana Albi d'Oro della Prateria, diventano quattordicinali e rimangono tali fino all'ultimo numero, il 22 del 31 marzo 1955, quando la saga purtroppo si interrompe (e la collana degli Albi d'Oro della Prateria esce di scena), dopo solo 165 numeri, nonostante il successo riscontrato, perché la Mondadori decide di concentrare tutte le risorse (scrittori e pittori) sulle storie dei personaggi Disney, ritenute più adatte ad un pubblico giovanile.

La breve saga di Oklahoma! racconta le vicende di una strana coppia sullo sfondo della guerra di secessione americana.
Oklahoma, il piccolo orfano indiano caporale del V° Reggimento Cavalleggeri della Louisiana, accompagna la sua 'sorella bianca' Isabelle De Soto, chiamata Belle Starr, alla ricerca della verità per l'onore della sua famiglia.
L'atmosfera è poetica e magica, molto più di quella presente negli albi di Pecos Bill.
Non mancano infatti personaggi surreali come Mike Fink, lo spirito delle acque del Grande Fiume, il Mississippi e avvenimenti fantastici che accompagnano Belle Starr e il suo piccolo e scaltro amico per 31 episodi, troppo pochi per una saga così bella.
E non manca naturalmente il personaggio 'cattivo', Jesse James, causa di tutte le sventure di Isabelle.

La saga di Pecos Bill è composta da tre serie:
1)la prima serie con gli episodi dal n. 1 al n. 65, dall'Albo d'Oro n. 186 del 3 dicembre 1949 al n. 292 del 15 dicembre 1951
2)la seconda serie, divisa in tre parti:
-gli episodi dal n. 1 al n. 20, dall'Albo d'Oro n. 294 del 29 dicembre 1951 al n. 323 del 18 luglio 1952
-gli episodi dal n. 21 al n. 32, dall'Albo d'Oro - Serie della Prateria n. 328 del 6 agosto 1952 al n. 372 del 31 dicembre 1952
-gli episodi dal n. 33 al n. 78, dall'Albo d'Oro della Prateria n. 2/53 del 15 gennaio 1953 al n. 11/54 del 27 maggio 1954
3)la terza serie con gli episodi dal n. 1 al n. 22, dall'Albo d'Oro della Prateria n. 12/54 del 10 giugno 1954 al n. 7/55 del 31 marzo 1955.

La saga di Oklahoma! è composta da un'unica serie, di 30 albi, divisa in due parti:
-gli episodi dal numero doppio 1 e 2 al n. 14, dall'Albo d'Oro - Serie della Prateria n. 324 del 23 luglio 1952 al n. 370 del 27 dicembre 1952
-gli episodi dal n. 15 al n. 31, dall'Albo d'Oro della Prateria n. 1/53 dell'8 gennaio 1953 al n. 43/53 del 29 ottobre 1953.

In questo sito sono presenti:
1)tutti i 65 episodi della prima serie di Pecos Bill, sia in formato PDF, sia in formato CBR
2)tutti i 78 episodi della seconda serie (solo in formato PDF)
3)tutti i 22 episodi della terza serie (solo in formato PDF)
4)tutti i 31 episodi (30 albi) di Oklahoma! (solo in formato PDF).

Gli albi in formato CBR sono più recenti e sono stati riveduti e corretti, specialmente nell'impaginazione dei personaggi della Galleria di Pecos Bill.

Questo sito, dove non è presente alcuna pubblicità e che non ha assolutamente scopi di lucro, si ispira ai principi che hanno fatto il web libero, condiviso e gratuito.
I prelievi sono infatti totalmente gratuiti: non sono necessari abbonamenti premium a pagamento per evitare i limiti orari di download e l'inserimento dei fastidiosissimi captcha (i codici alfanumerici quasi sempre illeggibili).
Con una semplice registrazione gratuita al servizio di hosting che ospita i file, è possibile effettuare prelievi veloci, senza captcha e, soprattutto, è possibile prelevare più file contemporaneamente.

Si possono consultare le serie con un clic su una delle quattro immagini in alto a sinistra, raffiguranti la copertina del primo albo di ciascuna serie, e, nella successiva pagina di ogni serie, si possono consultare gli albi e le informazioni disponibili (ed avere la possibilità di prelevarlo) con un clic su una delle copertine/miniature a sinistra, oppure con un clic sui pulsanti successivo e precedente.

Nell'area delle opzioni, a sinistra dello schermo sotto le quattro copertine, sono disponibili numerosi pulsanti mediante i quali si può:
- accedere all'elenco dei link di tutti gli episodi di ciascuna delle quattro serie
- visualizzare l'elenco di tutti gli Albi d'Oro dal numero 1 del 15 gennaio 1937 al numero 38 del 23 settembre 1956
- accedere a una pagina dove sono disponibili utility sulle date, sulla Pasqua, sul codice fiscale e sul codice IBAN
- visualizzare e prelevare il mitico numero 1 di Pecos Bill interamente a colori
- richiamare il sito esterno che ospita una sezione Pecos Bill, una sezione di Oklahoma! e i link agli albi di questo sito
- richiamare il sito esterno che contiene interessanti informazioni su Tex Willer
- accedere alla pagina di questo sito che ospita tutti i miei romanzi digitali.

I romanzi, prelevabili gratuitamente nella successiva pagina mediante un clic sulla copertina, sono:
- Due amori romanzo d'amore, fantascienza e altro
- L'Aquila contro la Tigre primo romanzo della trilogia di Tex Willer
- La luce nelle tenebre secondo romanzo della trilogia
- L'urlo del Falco terzo romanzo della trilogia
- I Navajo che contiene tutti i tre romanzi della trilogia di Tex Willer
- I due fratelli strano romanzo di un cowboy aviatore
- Il figlio di Tex primo romanzo della seconda trilogia di Tex Willer
- Lois secondo romanzo della seconda trilogia
- L'ultimo duello di Tex terzo romanzo della seconda trilogia
- Albuquerque che contiene tutti i tre romanzi della seconda trilogia di Tex Willer
- Il treno per Sante Fé romanzo giallo che vede come protagonista un agente federale americano